logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

Consigli per dormire bene

Consigli per dormire bene

Dalle posizioni migliori ai rimedi naturali sino alla dieta: come evitare incubi e ritrovare il sonno perduto

 

Le posizioni per dormire bene

Quali sono le posizioni migliori per dormire bene? Esistono alcune posizioni che regalano un ottimo riposo notturno e altre invece che ti fanno riposare male. Fra le posizioni ideali per un buon sonno troviamo quella supina, ossia a pancia in su. Dormire di schiena, meglio se con le braccia lungi i fianchi, consente di salvaguardare il collo e la colonna vertebrale. Permette di evitar problemi come il reflusso gastroesofageo e le contratture muscolari. Attenzione però, se soffri di apnee notturne o russi devi evitare questa posizione. Dormire su un fianco, al contrario, è l’ideale per chi combatte contro questi disturbi. Si tratta della posizione che viene maggiormente scelta anche dalle donne incinta, soprattutto negli ultimi mesi quando il peso del pancione aumenta. Infine, si tratta della scelta perfetta per le persone che hanno difficoltà a digerire e soffrono di lordosi lombare.

Le posizioni peggiori? Quella a pancia in giù, che causa uno sforzo su schiena e collo, creando tensioni a livello cervicale e lombare. Sconsigliata anche la posizione a “stella di mare” con le braccia sopra la testa. Questo gesto infatti genera una pressione eccessiva sui nervi della schiena, provocando dolore alle spalle.

La dieta per dormire bene

Quando si parla di dormire bene la dieta riveste un ruolo fondamentale. La qualità del sonno si può migliorare mutando le proprie abitudini a tavola. Punta su alimenti che stimolano la produzione della melatonina, l’ormone che regola il ritmo di sonno/veglia nel nostro corpo. A cena porta a tavola lattuga, cavoli, pomodori e mais, accompagnati da noci, avena e mandorle. Se hai voglia di qualcosa di dolce puoi mangiare delle ciliegie o prepararti un bel frullato alla banana. Questi frutti infatti contengono il triptofano, un amminoacido che regala rilassamento e un sonno profondo. La sera evita pasti troppo abbondanti, con piatti ricchi di grassi ed elaborati che potrebbero risultare difficili da digerire. Fra i nemici del riposo notturno ci sono il cioccolato, i dolci al cacao e tutte le bevande a base di teina o caffeina.

})(jQuery)