logo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat. Ut wisi enim ad minim veniam, quis nostrud exerci tation.
banner
About      Faq       Contact     Shop

Capsule wardrobe: l’arte di semplificare l’armadio

Vi capita di entrare in confusione la mattina? Magari avete solo 5-10 minuti per decidere cosa indossare ma finite per perdervi nell’immensità del vostro guardaroba? Avete mai preso in considerazione di studiare una capsule wardrobe? Potrebbe fare per voi. Cos’è? È l’arte di semplificare l’armadio.

Ma entriamo più nello specifico. È un termine che potrebbe risultare nuovo ed innovativo eppure è nato negli anni ’70 per diventare famoso a tutti gli effetti negli ’80. Ultimamente sta letteralmente spopolando un po’ ovunque anche se accolto con molta diffidenza. Perché?  Altro non è che una selezione dei vostri vestiti.

Outfit studiati con un numero limitato di capi, abbinabili tra loro. Per una donna è difficile riuscirei a resistere con soli 40 pezzi a disposizione eppure sembra una vera rivoluzione risolutiva all’indecisione che ci coglie nei momenti più inopportuni.

 

I passaggi

 

I passaggi da effettuare per una capsule wardrobe efficace sono sostanzialmente 6.

Prima di ogni cosa è necessario svuotare l’armadio. Ormai non è più tempo di esitare! Sparpagliate tutto sul letto o per terra e, ad uno ad uno, selezionate accuratamente i capi da tenere o buttare.

Via tutto quello che non indossate da più di un anno, che non vi dona, capi logori o passati di moda.

Stabilire una gamma precisa di colori è il primo passo per una strategia avvincente. Scegliete quelli che più vi rappresentano, amate e che risaltano il vostro incarnato, senza dimenticare i neutri come nero, bianco e grigio che saranno la base dei vostri outfit.

Pensate inoltre alle occasioni d’uso, fondamentali per la strutturazione della capsule wardrobe.

Selezionare i capi con cui ci si sente a proprio agio è lo step successivo. Fondamentale porgere attenzione a tessuti e linee che risaltano la figura e vi valorizzino.

“Qualità” parola d’ordine. In questi casi puntare su di essa è fondamentale, ciò che selezionerete verrà usato molto frequentemente e avere un capo molto resistente e di buona fattura risulterà un vantaggio non indifferente.

Infine individuate dei capi jolly salvavita ovvero quei capi perfetti per ogni situazione che quando proprio non sapete che mettere, una volta indossati, vi risolvono la situazione. Come la classica camicia bianca, un trench sempre molto fine o l’intramontabile tubino nero, e che dire dei jeans?

E tutto ciò che metterete da parte solo per una questione di numero? Nessun problema! Potete tranquillamente conservare tutto, ricordando che la capsule wardrobe nasce per essere “rinfrescata” ogni 3 mesi.

 

Vietata l’assenza

 

Ci sono, ovviamente, capi che non possono mancare nell’armadio di una donna. Ma vediamoli insieme.

  • T-shirt
  • Dolce vita
  • Camicia bianca
  • Giacca
  • Pantaloni neri
  • Jeans
  • Gonna
  • Tailleur
  • Abito da giorno
  • Tubino nero

Stesso discorso vale per gli accessori, parliamo prima delle scarpe.

  • Un paio Chanel
  • Decolleté nere
  • Sandali da sera
  • Mocassini
  • Ballerine
  • Stivali

Infine sempre nel mondo degli accessori troviamo:

  • Orecchini
  • Un filo di perle
  • Cappello
  • Foulard
  • Calze
  • Guanti
  • Completo di lingerie

Ora tocca a voi! Di cosa potete sbarazzarvi e di cosa non potete fare proprio a meno? Ma soprattutto riuscireste a vivere con una scelta così limitata?

Il nostro consiglio è quello di cogliere un’idea e personalizzarla secondo il vostro gusto, le vostre esigenze e ciò che vi fa stare bene senza creare problemi da limiti imposti.

})(jQuery)